Pellegrinaggio diocesano in Puglia

San Pio da Pietrelcina


Da lunedì 30 settembre 44 pellegrini valdostani, guidati da Mons. Vescovo, si sono recati in Puglia per approfondire la conoscenza di San Pio da Pietrelcina (25 maggio 1887 - 23 settembre 1968), la cui devozione è molto diffusa anche nella nostra regione. Il viaggio si è svolto da lunedì 30 settembre a venerdì 4 ottobre 2019 e ha fatto tappa a Loreto, San Giovanni Rotondo, Trani e Lanciano.


PROGRAMMA

Lunedì 30 settembre 2019

ore 5.00 partenza da Courmayeur (piazzale Monte Bianco);
ore 5.30 partenza da Aosta (area Ferrando in corso Battaglione Aosta);
   i pullman accoglieranno anche alle seguenti fermate di linea:
   Morgex, Villeneuve, Nus, Châtillon, Verrès e Pont-Saint-Martin

oltre alle fermate di ristoro è previsto un pranzo libero in area di servizio autostradale;
nel pomeriggio arrivo a Loreto, visita guidata alla Santa Casa e celebrazione eucaristica;
sistemazione in albergo a Loreto, cena e pernottamento.

Martedì 1 ottobre 2019

viaggio, pranzo e sistemazione in albergo a San Giovanni Rotondo;
nel pomeriggio trasferiemnto a Monte Sant'Angelo e visita alla Grotta;
rientro a San Giovanni Rotondo e celebrazione eucaristica;
cena e pernottamento in albergo a San Giovanni Rotondo.

Mercoledì 2 ottobre 2019

(intera giornata a San Giovanni Rotondo con trattamento di pensione completa)
celebrazione eucaristica e visita guidata ai ricordi di San Pio da Pietrelcina:
   Convento dei Frati Minori;
   Chiesa antica;
   Chiesa di Santa Maria delle Grazie;
   Nuova Basilica;
   Casa Sollievo della Sofferenza;
   Via Crucis.
Santa Messa presieduta da S.E. Mons. Franco Moscone crs, Vescovo di Manfredonia, Vieste, San Giovanni Rotondo.

Giovedì 3 ottobre 2019

colazione in albergo a San Giovanni Rotondo e trasferimento a Trani;
pranzo in ristorante e visita guidata alla Cattedrale di Trani;
trasefrimento a Vasto Marina, cena e pernottamento in albergo.

Venerdì 4 ottobre 2019

colazione in albergo a Vasto Marina e trasferimento a Lanciano;
celebrazione eucaristica e visita alla Chiesa di San Francesco (miracolo eucaristico);
pranzo libero in area di servizio autostradale;
viaggio di rientro con soste di ristoro e arrivo in Valle in tarda serata.

 

IL DIARIO DEL VESCOVO

Primo giorno, Loreto.
Celebrando l'Eucaristia davanti alla Santa Casa abbiamo invocato la grazia degli inizi: gioia dell'essere sotto lo sguardo benevolo del Padre che ci dona lo Spirito per riscoprire e vvere con pienezza la nostra vocazione, ripetendoogni giorno con la vita il nostro sì. Per questo abbiamo invocato l'intercessione di Maria Santissima.

Secondo giorno, Monte Sant'Angelo.
Entrare nel santuario di San Michele arcangelo ci ha consegnato tre parole: sali, prega, cammina sempre. Sali: leva lo sguardo a Dio che ti libera dall'attaccamento morboso alle cose della terra, dal ripiegamento su te stesso che intristisce. Prega: Dio, per intercessione di San Michele ci libera dal mutismo e dalla chiacchiera, ci ridona la parola per dire a Lui la nostra vita. Cammina: all'inizio del mese missionario straordinario, nella festa di Santa Teresina, patrona delle missioni, ci invita a uscire da noi stessi per condividere il tesoro prezioso del Vangelo e della fede, un tesoro che se nascosto si spegne, se condiviso illumina e dona gioia anche a chi lo dona agli altri. Sali, prega, cammina sempre!

Terzo giorno, San Giovanni Rotondo.
La grazia della guarigione. Visita alla Casa sollievo della sofferenza e visita alla chiesa antica di santa Maria delle Grazie. L'una e l'altra parlano di malattia, fisica e spirituale, l'una e l'altra parlano di cura. Il corpo viene curato dalla medicina e dalla carità, il peccato viene curato dal perdono sacramentale. In mattinata abbiamo celebrato il sacramento della Confessione.
Pomeriggio: una profonda meditazione teologico spirituale sui mosaici di padre Rupnik nel percorso di avvicinamento alla cripta che custodisce il corpo di San Pio da Pietrelcina. Un invito alla santità cristiana da vivere nella quotidianità. Successivamente visita ai luoghi di Padre Pio e Santa Messa nella Cripta presieduta dall'Arcivescovo Franco Moscone, legato alla nostra Valle perché ordinato sacerdote da Mons. Vallainc ad Alba nel 1984, Superiore generale dei Padri Somaschi (Entreves).

Quarto giorno, Trani.
Visita alla cattedrale di Trani, dove abbiamo incontrato un santo a noi sconosciuto, san Nicola pellegrino (XI secolo). Prima di partire da San Giovanni Rotondo abbiamo celebrato l'Eucaristia nel Santuario di Santa Maria delle Grazie. Abbiamo meditato sulla grazia della guarigione, affidando al Signore per intercessione di San Pio i nostri ammalati e noi stessi per le ferite spirituali del peccato.

 

Allegati