Che cosa fa lo Spirito di Dio nella vita di un credente?

 

Riprendono i consueti incontri autunnali promossi dalla Diocesi di Aosta. Il titolo scelto per quest'anno, Che cosa fa lo Spirito di Dio nella vita di un credente? Tre testimonianze - Tre vocazioni - Tre ambiti di vita, si ispira alla Lettera pastorale che mons. Vescovo ha offerto alla Chiesa valdostana vertente sulla Cresima, una riflessione su come nel mondo i battezzati sono chiamati a rendere testimozianza a Cristo con la speciale forza dello Spirito Santo ricevuto in dono.

Venerdì 18 ottobre 2019
La testimonianza di una famiglia
Gigi De Paolo e Anna Chiara Gambini

Venerdì 25 ottobre 2019
La testimonianza di un educatore
Franco Nembrini

Venerdì 15 novembre 2019
La testimonianza di un sacerdote
Don Bledar Xhuli

Gli incontri si terranno presso il Cinéma Théàtre de la Ville
(Aosta, via Xavier de Maistre 21) alle ore 20.45
e saranno trasmesse in diretta su Radio Proposta in Blu

I testi delle testimonianze saranno raccolti sul settimanale diocesano Corriere della Valle in uscita il giovedì successivo.

 

 

Lo Spirito dimora nella Chiesa e nei cuori dei fedeli come in un tempio
e in essi prega e rende testimonianza della loro adozione filiale.
Egli guida la Chiesa verso tutta intera la verità,
la unifica nella comunione e nel ministero,
la istruisce e la dirige con diversi doni gerarchici e carismatici
e la abbellisce dei suoi frutti.

E ci basterà pensare allo Spirito Santo
come al principio divino animatore della Chiesa,
alla sua anima increata,
che produce nel Corpo mistico del Signore l’animazione creata,
cioè la grazia, i doni dello Spirito Santo, i frutti dello Spirito Santo.

[San Paolo VI, papa, Udienza generale 18 maggio 1966]

 

.
.