Associazione Chiese Aperte nella Diocesi di Aosta

Aperture estive dei luoghi sacri di interesse artistico

 

In continuità con le esperienze degli anni passati, anche nel corso dell'estate 2019 sarà possibile visitare numerosi edifici sacri di grande interesse storico-artistico e religioso della nostra regione grazie al servizio e all'impegno di numerosi volontari, in primis quelli dell'Associazione "Chiese Aperte nella Diocesi di Aosta". A questi si aggiungono i volontari delle parrocchie di Perloz, Ayas-Antagnod, Gressan e Aymavilles, dell'Associazione "Sarre 2mila8", del gruppo "Les amis du cimetière du Bourg" di "Aosta e i Greteers di Valgrisenche".

Nel capoluogo regionale, in Cattedrale, dal 13 luglio fino al 7 settembre, i visitatori potranno ammirare gli affreschi del sottotetto e la straordinaria collezione del Museo del Tesoro tutti i pomeriggi dalle 14,30 alle 17,30 (ultimo ingresso alle ore 17,00).

Presso la Collegiata dei Santi Pietro e Orso, appassionati d'arte e turisti avranno l'opportunità di scoprire gli affreschi del sottotetto e della cappella di Giorgio di Challant, posta nel Priorato situato accanto alla chiesa. In questo caso i volontari saranno presenti ogni sabato dalle 14,30 alle 17,30 (con ultimo ingresso alle ore 17,00).

Sempre ad Aosta sarà visitabile l'antico cimitero di Sant'Orso. L'accoglienza è assicurata ogni lunedì e mercoledì pomeriggio dalle ore 16,00 alle ore 18,00 e ogni sabato mattina dalle 10,00 alle 12,00 (su prenotazione pure in orari e giorni diversi; per informazioni: 333/7432902).

Nella Valle del Gran San Bernardo, nel comune di Saint-Rhémy-en-Bosses, saranno presenti volontari per la visita alla chiesa parrocchiale di San Leonardo di Bosses sabato 20 luglio e sabato 3 agosto, alle ore 17,00.

In alta valle, a Morgex, nella chiesa parrocchiale dedicata a Santa Maria Assunta, saranno presenti volontari per l'accoglienza e la visita al museo d'arte sacra e alla chiesa, giovedì 11 luglio, sabato 27 luglio, giovedì 8 agosto e domenica 18 agosto, dalle 15,00 alle 17,30.

A Valgrisenche è possibile essere accompagnati alla scoperta del ricco e suggestivo patrimonio artistico-religioso locale domenica 21 luglio dalle ore 14,00 alle 18,00 e domenica 15 settembre dalle ore 10,00 alle 12,00 e dalle 14,00 alle 16,00). Per orari e info: info@prolocovalgrisenche.com.

A Villeneuve, l'antica chiesa di Santa Maria sarà visitabile tutti i sabati e le domeniche dei mesi di luglio e di agosto, dalle 15 alle 18, e anche, con lo stesso orario, giovedì 15 agosto, festa dell'Assunta, e venerdì 16 agosto, festa di san Rocco (patrono del villaggio di Chavonne).

Ad Aymavilles, nei mesi di luglio e agosto, sarà assicurata l'accoglienza nella chiesa di Saint Léger ogni venerdì e sabato dalle 15,30 alle 18,30.
A cura di Fondation Grand Paradis sono inoltre organizzate delle visite guidate a pagamento alla cripta della chiesa, solo su prenotazione, nei seguenti orari:
venerdì e sabato alle ore 16,00 o alle 17,00 nel mese di luglio e dal 1 all'8 settembre;
venerdì, sabato e domenica alle ore 16,00 o alle 17,00 nel mese di agosto. Prenotare con almeno un giorno di anticipo presso Fondation Grand Paradis telefonando al n. 0165 75301 o scrivendo a info@grand-paradis.it. Per info consultare il sito www.grand-paradis.it

A Gressan, la chiesa della Madeleine è aperta ogni giovedì pomeriggio nei mesi di luglio e agosto, dalle 15,00 alle 18,00.

A Sarre, ogni secondo sabato del mese dalle ore 15,00 alle ore 17,00 è possibile visitare il museo d'arte sacra e gli affreschi quattrocenteschi dell'abside della chiesa. Per informazioni e visite in orari diversi telefonare a uno dei seguenti numeri: 329 0610804, 389 0756575, 340 8905301;

In bassa valle, a Saint-Vincent, ogni sabato dalle 15 alle 18 sono aperti gli scavi e sono organizzate visite guidate alla chiesa. Per info o visite in altri giorni telefonare in parrocchia al numero 389 1369524.

A Verrès, come è tradizione ormai da diversi anni, in occasione della festa di sant'Agostino e della festa patronale in onore di sant'Egidio, verrà assicurata l'accoglienza e la visita alla Collegiata di Saint-Gilles mercoledì 28 agosto, venerdì 30 agosto e sabato 31 agosto dalle 14,30 alle 17,00.

Ad Antagnod di Ayas, è possibile visitare la chiesa parrocchiale di San Martino e il museo parrocchiale dal 13 luglio al 25 agosto, tutti i sabati dalle ore 16,00 alle 18,30 e tutte le domeniche dalle ore 10,00 alle 12,30.
Il Santuario di Barmasc è aperto dal 14 luglio al 25 agosto tutte le domeniche dalle 12,30 alle 17,30.
Sono inoltre aperte e visitabili le cappelle dell'Oliva, di Lignod, di Bisous, di Periasc, di Meytere, di Pila e di Magnechoulaz dalle 14,30 alle 17,00 domenica 21 luglio e domenica 18 agosto.

Infine a Perloz, il Santuario della Madonna della Guardia è aperto ogni domenica pomeriggio fino al 15 settembre con orario dalle ore 14,00 alle ore 17,30.

 

San Giovanni Battista - particolare vetrata della Cattedrale di Aosta
San Giovanni Battista - particolare vetrata della Cattedrale di Aosta

Allegati

Informazioni sull'Associazione

Saint Bernard du Montjoux, icona realizzata dalle monache benedettine del monastero

CHI SIAMO?
L'associazione "Chiese Aperte nella diocesi di Aosta", istituita ufficialmente il 15 giugno 2007 nel giorno della festa di san Bernardo del Montjoux, conta una trentina di aderenti ed è affiliata alla federazione internazionale di "Ars et Fides" dal marzo 2008.
I soci, distinti in "volontari" e "amici", a seconda della diversa disponibilità al servizio, appartengono a varie parrocchie della diocesi di Aosta, provengono da differenti esperienze ecclesiali e svolgono la loro attività su tutto il territorio diocesano. La costituzione dell'associazione è stata preceduta da un periodo di alcuni anni in cui il gruppo, attivo a partire dal Giubileo del 2000, sotto la denominazione di "Chiese Aperte - Volontari dell'accoglienza", ha effettuato il suo servizio in maniera spontanea e non strutturata ufficialmente.

CHE COSA FACCIAMO?
L'associazione si propone come fine la "valorizzazione del patrimonio storico ed artistico della diocesi aostana, sia accogliendo i turisti che visitano le chiese e gli altri luoghi di culto della regione, sia promuovendo la conoscenza della storia della Chiesa locale, in un'ottica che coniughi l'arte e la fede, ossia che esprima i valori profondi dell'arte in un contesto di fede" (art. 2 dello Statuto).
Tutte le attività proposte da "Chiese Aperte" si possono ricondurre a due tipologie principali, distinte tra loro sotto il profilo organizzativo e metodologico:
A. l'accoglienza nelle chiese con eventuale accompagnamento nella visita e la collaborazione a progetti di altri enti ed istituzioni nel settore della valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici;
B. le "visite oranti".

CHE COSA DEVE "SAPER FARE" UN VOLONTARIO?
I volontari di "Chiese Aperte" sono persone di tutte le età sensibili alle proposte del turismo religioso e interessate alla catechesi attraverso l'arte sacra, che dedicano un po' del loro tempo libero all'accoglienza dei visitatori nelle chiese valdostane o negli altri siti d'interesse storico-artistico importanti per la storia della Chiesa locale. Forniscono ai turisti alcune informazioni di carattere culturale ma anche pratico, se essi lo desiderano o se lo richiedono. Non sono guide turistiche e non vogliono sostituirsi alle guide! Desiderano offrire un servizio alternativo, dando -a chi passa nelle chiese valdostane- la possibilità di trovarle aperte, di osservarle con maggiore attenzione e magari di capire qualcosa in più del linguaggio dell'arte cristiana.
Per questo, di tanto in tanto, si incontrano per un momento di formazione: per una conferenza, per la visita ad una mostra, per un'uscita sul territorio, al fine di consolidare le proprie conoscenze sulla storia della Chiesa valdostana e per condividere momenti di amicizia intorno ad un progetto comune, nell'ottica di un servizio culturale reso alla comunità.

 

     REFERENTI

     BORDON Roberta: bce@diocesiaosta.it
     BORETTAZ Omar: omarborettaz@libero.it
     COLLIARD Marie Rose: mrose.colliard@libero.it

Allegati