Rassegna 'Cathédrale Harmonique'

 

Porta il segno di Felix Mendelssohn-Bartholdy la quarta edizione della rassegna di musica sacra e organistica "Cathédrale harmonique - Splendeurs de la musique sacrée", ma il grande protagonista resta l'organo della Cattedrale di Aosta: costruito da Vegezzi-Bossi nel 1902, ha 3 manuali di 58 tasti, pedaliera diritta di 30 tasti e 44 registri.

Goduti i quattro concerti estivi (il 3 agosto con Luca Rosso, il 10 agosto con il coro di clarinetti Clarissimo diretto da Donatella Meneghini; il 17 agosto con Giampietro Rosato,e il 24 agosto con Olivier Salandini), concluderà la rassegna l'esibizione dei "padroni di casa" sabato 26 ottobre 2019, che vedrà protagonista appunto la Cappella musicale Sant'Anselmo con l'esecuzione di brani dedicati alla Beata Vergine Maria.

La rassegna "Cathédrale Harmonique. Splendeurs de la musique sacrée" è organizzata dalla Cappella musicale Sant'Anselmo della Cattedrale di Aosta ed è realizzata grazie al contributo di
Consiglio regionale della Valle d'Aosta, Alliance Française di Aosta, Rotary Club Courmayeur Valdigne, e con il patrocinio dell'Associazione Amici della Scuola Diocesana di Musica Santa Cecilia di Brescia e dell'Associazione italiana Santa Cecilia per la Musica Sacra, della Diocesi di Aosta, della Fondazione Domenico Bartolucci e del Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma.

 

L'Organo della Cattedrale di Aosta
L'Organo della Cattedrale di Aosta